BLOG

quali sono le piante adatte agli animali

Quanto è bello tornare a casa, nel nostro nido e magari essere circondati da fresche piante verdi? Oltre a contribuire al ricambio di ossigeno, rendono le nostre case più personali, calde e accoglienti ma cosa succede quando in casa ci sono anche i nostri amici pelosi?
Bisogna prestare un po’ di attenzione in quanto non tutte le piante potrebbero essere adatte a loro.

Avere un animale da compagnia ci fa sentire amati e, di ritorno da una giornata impegnativa o piovosa, ci fa sentire coccolati e dà una vera sensazione di “casa” e conforto, dobbiamo quindi essere certi che nulla di quello che abbiamo nella nostra abitazione, possa essere nocivo o velenoso per loro. Quali sono dunque le piante con cui possono convivere (alcune hanno addirittura effetti calmanti) e quelle invece velenose?

Cominciamo da una lista di piante amiche dei nostri pelosetti:

  • Erba gatta: molto amata dai gatti, non contiene alcuna sostanza nociva ed è particolarmente gradita per la sua capacità di migliorare l’umore e le sue proprietà rilassanti.
  • Erba per gatti: no, non è una ripetizione, quest’erba (sorella dell’erba gatta) è un mix di graminacee, fitte e verdissime con forti proprietà antinfiammatorie e in grado di aiutare l’animale nell’eliminazione delle cosiddette palle di pelo.
  • Pilea Peperomioides: chiamata anche pianta delle monete, quest’erba perenne asiatica, oltre ad essere completamente innocua per gli animali, è anche molto decorativa in quanto composta da un tronchetto centrale da cui partono steli alle cui sommità si trovano delle foglie spesse e succose, tonde come delle monete.
  • Calatea: la Calathea Tricolore è composta da vivaci foglie verdi striate da un color crema e, grazie alla sua dimensione contenuta, si adatta ad ogni spazio casalingo senza nuocere ai nostri amici.
  • Maranta: conosciuta anche come Prayer Plant in quanto di giorno abbassa le foglie che andranno poi a rialzarsi la sera assumendo una postura che molto ricorda delle mani giunte in preghiera. Con un bellissimo fogliame striato, necessita di ambienti ben illuminati ed è totalmente innocua per gli animali.

Di seguito le piante che sarebbe meglio evitare quando in casa ci sono pelosetti:

  • Dieffenbachia: pianta tropicale sempreverde molto usata negli appartamenti, contiene un lattice irritante per i cani e molto velenoso per i gatti.
  • Stella di Natale: pianta elegante e molto nota come regalo Natalizio, contiene un lattice bianco irritante sia per gli animali che per l’uomo. Sia ingerita che maneggiata, può dare irritazione alle mucose dell’apparato digerente, diarrea e forte salivazione.
  • Agrifoglio: altra pianta Natalizia dalle bacche rosso vivo, tossiche per i cani. Se ingerite possono causare problemi digestivi e, in caso di grossa quantità, possono portare alla morte.
  • Lauroceraso: comunemente usato per creare siepi, contiene amigdalina, un glicoside cianogenetico altamente tossico, che può portare alla morte se ingerito.
  • Cycas Revoluta: arbusto sempreverde a crescita lenta, è completamente velenosa e l’ingestione di foglie o semi da parte dei nostri amici pelosi, può creare problemi molto gravi e portare alla morte.

Ce ne sarebbero molte altre da elencare, noi vi abbiamo fatto solo qualche esempio.
Speriamo di esservi utili nel creare un ambiente casalingo il quanto più sano e sicuro per i nostri fidati amici a quattro zampe.

condividi questo articolo

leggi altri articoli