BLOG

Proprietà terapeutiche delle erbe officinali

Vengono chiamate erbe officinali tutte quelle erbe, o piante, che grazie alle loro proprietà terapeutiche vengono impiegate in campo medico.

Molte di essere crescono in modo spontaneo e sono conosciute fin dall’antichità. In passato, infatti, era molto importante saper riconoscere le varie erbe in quanto vitali per le terapie mediche dell’epoca.

Basti pensare che il più antico documento medico occidentale rinvenuto risale al 1500 a.c. e contiene moltissime ricette di rimedi naturali per malanni di vario tipo.

Perché l’aggettivo “officinali”?

Perché questa piante venivano impiegate nelle officine degli speziali, ovvero i laboratori farmaceutici del tempo.
Al giorno d’oggi le erbe e le piante che possono essere considerate officinali medicinali, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, sono tutte quelle che contengono sostanze che possono essere utilizzate a fini terapeutici o preventivi, o che sono precursori di emisintesi chemiofarmaceutiche (ovvero tutte quelle piante da cui derivano preparati farmacologicamente attivi).

A questo punto, non ci resta che scoprire alcune delle erbe officinali più famose:

  • Echinacea: le radici di questa pianta contengono alti quantitativi di polisaccaridi che conferiscono alla pianta proprietà immunostimolanti, e questo la rende perfetta per il periodo autunnale e per quello invernale. L’assunzione di echinacea ci aiuterà a rinforzare le nostre difese immunitarie e a proteggerci dalla infenzioni.
  • Biancospino: le foglie e i fiori del biancospino contengono grosse quantità di flavonoidi, forti alleati nella prevenzione di malattie cardiovascolari e nella lotta contro il colesterolo cattivo.
  • Camomilla: grazie alla presenza di cumarine e flavonoidi funge da miorilassante naturale, aiutando nel contrastare crampi addominali e spasmi muscolari.
  • Liquerizia: dotata di una forte azione digestiva, antifiammatoria ed espettorante, la liquerizia è perfetta in caso di presenza di tosse o catarro.
  • Artiglio del diavolo: vero e proprio antinfiammatorio naturale, questo vegetale è un vero toccasana per i problemi osteo-articolari come il mal di schiena, la sciatica o la tendinite.

Le piante officinali sono davvero innumerevoli, dai svariati usi, e noi ne abbiamo elencata solo qualcuna, voi quali utilizzate nella vita di tutti i giorni?
Raccontatecelo!

condividi questo articolo

leggi altri articoli